Condizioni di utilizzo della SIM

Informazioni sulla validità della tua SIM e del credito residuo

 
 

Con la carta ricaricabile SIM Wind e con un telefonino Dual Band puoi usufruire dei servizi di telefonia mobile di Wind. La carta contiene un importo di traffico prepagato e si basa sui costi del piano tariffario associato alla stessa. Al momento dell'acquisto la carta è abilitata solo alle chiamate d'emergenza.
Per attivare la carta è necessario rilasciare i propri dati anagrafici e copia di un documento d'identità ad un Rivenditore Autorizzato Wind. La SIM Wind sarà attivata entro 24 ore dalla ricezione dei dati da parte di Wind e può essere ricaricata acquistando una ricarica Wind.
è vietato effettuare, in alcun modo e sotto qualsiasi forma, la rivendita del servizio di telefonia mobile a terzi. Salvo che in caso di espressa preventiva autorizzazione da parte di Wind, la carta ricaricabile deve essere utilizzata esclusivamente mediante apparecchiatura idonea ad un utilizzo in mobilità (ossia mediante un telefono cellulare mobile, portatile o veicolare) e, in ogni caso, non collegata a linee telefoniche fisse. E' comunque, vietato l'utilizzo della carta che alteri le caratteristiche del servizio di telefonia mobile e/o il relativo profilo tariffario, tramite qualsivoglia apparecchiatura (quali ad esempio apparati in grado di effettuare la ri-originazione della chiamata). In caso di violazione degli obblighi sopra indicati, Wind potrà sospendere, ed eventualmente disattivare, la carta ricaricabile, previo apposito avviso.  (continua)




VALIDITA' SIM - NUMERO DI TELEFONO - CREDITO RESIDUO

Trascorsi 13 mesi dalla data di attivazione (in assenza di ricarica) o dalla data dell'ultima ricarica, la SIM verrà disattivata.

- Il numero di telefono prepagato rimarrà a tua disposizione per 24 mesi dalla data di ultima ricarica.
Si precisa che trascorsi 13 mesi dalla data di ultima ricarica la SIM viene disattivata, ma la numerazione rimane a disposizione per una eventuale richiesta di riattivazione per ulteriori 12 mesi. Scaduto tale periodo la numerazione non può essere riattivata.

- Potrai recedere e richiedere il credito residuo con le modalità che saranno indicate di seguito.
In caso di scadenza della SIM, il credito residuo rimane a tua disposizione e potrai richiederne il riconoscimento su altra SIM Wind, mentre in caso di recesso o di trasferimento dell'utenza presso altro operatore potrai anche richiederne il rimborso tramite bonifico bancario o tramite assegno di traenza.

- Inoltre, in caso di portabilità del numero presso altro operatore, potrai richiedere contestualmente il trasferimento dell'eventuale credito residuo presente sulla SIM.

Sarà riconosciuto solo il traffico effettivamente corrisposto e non ancora utilizzato al momento della cessazione, da cui saranno decurtati i bonus gratuiti e le promozioni erogati negli ultimi 12 mesi.


Come richiedere la riattivazione del numero di telefono

E' sufficiente essere in possesso di un'altra Sim Wind presente sulla medesima anagrafica o in alternativa, acquistarla presso un Rivenditore autorizzato Wind e inviare una raccomandata allegando il modulo di richiesta sotto indicato compilato e firmato in ogni sua parte alla

Casella Postale 14155 - Ufficio Postale Milano 65 - 20152 MILANO MI

Al momento, la prestazione per il costo di erogazione del servizio, è in carico a Wind


Scarica il Modulo Riattivazione Numero di telefono


Come esercitare il diritto di recesso e richiedere il credito residuo

Per esercitare il diritto di recesso o per richiedere il credito residuo è necessario inviare una raccomandata all'indirizzo

Casella Postale 14155 - Ufficio Postale Milano 65 - 20152 MILANO

con l'indicazione dei dati anagrafici (nome, cognome e codice fiscale) dell'intestatario della SIM disattiva o da disattivare, copia di un documento di identità, numero di telefono della SIM, firma e:
  • in caso di trasferimento:
    il numero di telefono della SIM Wind su cui dovrà essere effettuato l'accredito
  • in caso di rimborso tramite bonifico bancario:
    i dati del conto corrente su cui effettuare il bonifico
  • in caso di rimborso tramite assegno di traenza:
    nome del beneficiario e/o indirizzo di recapito nel caso in cui fossero diversi da quelli indicati sull'anagrafica.


Il trasferimento del credito su SIM di altro operatore dovrà essere richiesto all'operatore di destinazione, contestualmente alla richiesta di portabilità del numero.
Nel caso in cui si verificasse una mancata attribuzione del credito, Wind non sarà in alcun modo responsabile e, ogni relativa informazione, dovrà essere richiesta all'operatore di destinazione.

Le prestazioni di rimborso tramite bonifico o assegno di traenza, comporteranno l'addebito di un importo pari ai costi sostenuti da Wind, di 6 euro mentre quelle di trasferimento del credito su SIM di altro operatore saranno pari a 1 euro.
Tale importo sarà decurtato dal credito residuo trasferito o rimborsato.
Nel caso di riconoscimento del credito su altra SIM WIND, i tempi necessari all'evasione di tale richiesta da parte di WIND sono di circa 5 giorni lavorativi. Per il caso di bonifico bancario o assegno di traenza, potrai ottenere il credito residuo in circa 20 giorni dal ricevimento della relativa richiesta.
Non sarà riconosciuta la restituzione del credito residuo in tutti casi di disattivazione da parte di Wind a seguito di violazioni degli obblighi e dei vincoli previsti per l'utilizzo della carta ricaricabile.

Per conoscere le ultime novità dell'offerta Wind e per avere informazioni commerciali, chiama il 155.
Le informazioni pubblicitarie riportate in questo sito web sono destinate unicamente alla diffusione via Internet.

Come accedere al servizio

Indica la tua login e la tua password nello spazio sopra se sei già registrato all'Area Clienti, altrimenti segui la semplice procedura di  registrazione .